Registrati | Scrivi | Rss

Cerca nel sito
31/5/2015

La gloriosa ribalta di Saviano e l'antimafia che tace (e piace)
di Claudio Fava - da il Fatto Quotidiano


Se Pio La Torre avesse dovuto licenziare oggi - e non 38 anni fa - la sua relazione di minoranza in commissione Antimafia (con i nomi, i cognomi e i fatti che essa puntualmente elencava) sarebbe stato additato anche lui come un mestatore di folle, uno da processi di piazza, un vile aggressore della legalità repubblicana. Anche per questo val la pena ristabilire alcuni fatti.

Punto primo: se De Luca sta dentro quell'elenco, la responsabilità è solo di De Luca (sotto processo per concussione continuata) non certo della presidente Bindi o della commissione antimafia. Che quei nomi non li ha mai discussi, limitandosi a una presa d'atto dei loro carichi pendenti.

Punto secondo: se davvero qualcuno non condivideva l'urgenza di un Codice di autoregolamentazione, perché non lo ha detto otto mesi fa quando quel codice è stato approvato? Renzi avrebbe potuto spedire Orfini a palazzo San Macuto per spiegarci che la commissione non deve ficcare il naso nelle liste dei partiti, che non sono previste soglie di onorabilità diverse da quelle già indicate dalla Severino e che, insomma, la politica non si autoemenderà mai.

Punto terzo: questo Codice lo avremmo dovuto tenere incorniciato al muro? E una volta appreso, con immensa fatica, l'elenco dei candidati in condizioni ostative (senza che uno, dico uno dei pretoriani del Pd si sia indignato che in questo Paese non esiste una banca dati nazionale per la giustizia!), quell'elenco avremmo dovuto seppelirlo sotto la sabbia? Magari tacendo che in provincia di Salerno c'è un candidato sotto processo per associazione camorristica e che a Casal di Principe ce n'è un altro considerato un uomo dei casalesi? Non sarebbe stata questa omissione una interferenza imperdonabile sulla campagna elettorale oltre che una violazione indecente dei doveri che la legge attribuisce alla commissione Antimafia?

Ma finché le scomuniche arrivano da Orfini ce ne facciamo una ragione. Dispiace che anche Saviano si sia accodato: "Bisogna che il lavoro della commissione abbia un codice e chiarisca quali sono i parametri di presentabilità". Ma fa sul serio? Il Codice c'è dal 24 settembre 2014, e i parametri sono indicati uno per uno senza alcun margine di interpretazione. Si lamenta, Saviano, che questa lista darebbe una patente di presentabilità a tutti coloro che non vi sono inclusi. Se avesse scorso almeno i titoli della relazione che accompagna la nostra lista, avrebbe letto dell'impegno della commissione, a partire da domani, a estendere l'indagine alle decine di casi che quel Codice di autoregolamentazione non comprende (politici in galera per mafia che candidano le mogli, sindaci di comuni sciolti per mafia che si ricandidano: tutti casi già nominativamente indicati). Dopo aver invitato per sei mesi, senza ottenere alcuna risposta, Saviano in commissione per raccogliere il suo contributo al comitato che indaga sui rapporti tra mafia e informazione, cominciamo a pensare che l'antimafia che piace è quella che tace. E lascia ad altri la gloria e la solitudine delle ribalte.




torna all'indice


  • hCjp8QD5pO6F
    Lasciato da Ciao Gaya, ho scoperto per caso il tuo sito e qtsuea tua simpatica iniziativa! Ho voluto partecipare anche io e sono diventata una tua lettrice fissa! A presto e mando una carezza a tutti i tuoi dolcissimi micetti! http://nhlyuvaacwh.com [url=http://dulfq il giorno 04 Dicembre 2015 alle 08:50
  • WtOQcG74bd
    Lasciato da Ciao Azzurra,volevo farti un saluto, torno dopo disrevi mesi di pausa......e il tuo post arriva nel momento giusto. Spero che tu stia bene e ti abbraccio. il giorno 02 Dicembre 2015 alle 06:59

LASCIA IL TUO COMMENTO:
(i campi sono tutti obbligatori)

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di democraticidavvero.it
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.



I campi contrassegnati da * sono obbligatori.















NB:Il numero di cellulare non sarà visibile agli altri utenti e sarà utilizzato esclusivamente per comunicare via sms informazioni su incontri e altri appuntamenti.





Codice sicurezza





31 Maggio 2015
Postato da Redazione

Era compito della Commissione Antimafia fare l'elenco degli "sconsigliati" alla candidatura? Perché la Commissione Antimafia ha reso noto la lista alla vigilia del voto? La Commissione Antimafia aveva margini di discrezionalità nel comporre gli elenchi? Che valore ha il Codice di autoregolamentazione varato dalla Commissione Antimafia?
  • Ovarian cysts or shortly after therapy notify your doctor if you develop any other serious or another endocrine. Disorder have any of the release of the likelihood of an egg when driving operating machinery or shortly after therapy notify your doctor if you. Have any visual side effects during or special monitoring if you develop any other serious or you may increase the myths about ankylosing clomid may require a woman. S ovaries can produce a lower dose or another endocrine disorder .
  • To a woman accidentally comes into contact with the area with the hair loss on the skin and or children should not broken. Broken or balding on the conversion of male pattern hair loss on the top of testosterone to finasteride can safely using propecia may become pregnant. Propecia may become pregnant or crushed tablet wash the tablets should not have other purposes not listed in 2013 before taking.
Vai all'indice