Registrati | Scrivi | Rss

Cerca nel sito
17/6/2012

Unioni gay, la Cei apre al documento Pd
di Franca Giansoldati - da Il Messaggero


Matrimoni gay? «I rapporti di coppia tra omosessuali possono avere una loro tutela giuridica, non però perché simili, ma perché diversi da quelli eterosessuali». Se da una parte l'Avvenire apre alle unioni tra persone dello stesso sesso non escludendo modifiche al Codice Civile pur di garantire ai partner diritti che oggi non avrebbero, dall'altra si affretta a mettere precisi paletti per evitare che possano essere collocate sullo stesso piano delle famiglie tradizionali, quelle cioè che sono formate da un uomo e una donna e che il cardinale Angelo Scola ha definito «famiglie normodotate».

Insomma anche ai vescovi ormai è chiaro che le trasformazioni avvenute in questi decenni nella società italiana impongono ritocchi all'ordinamento giuridico. Ma i vertici della Chiesa pur prendendone atto a questo punto chiedono, attraverso il loro quotidiano, alle forze politiche, soprattutto al Pd, di aprire un dibattito e chiarire una volta per tutte cosa si intende per diritti alle coppie omosessuali. L'occasione per riprendere il discorso è la pubblicazione di un documento del Pd dedicato al grande tema dei diritti. Un testo dal vago sapore elettorale che ha subito sollevato timori in casa cattolica.

Pur essendo stato definito «utile e analitico» oltre che «interessante e stimolante», l'elaborato del Comitato dei Diritti del Pd è risultato «ambiguo» su questioni chiave. Così se è stato apprezzato l'approccio positivo sul diritto alla cura «di ogni individuo», o l'affermazione della centralità della persona umana o, ancora, la critica alle intrusioni del mercato nell'ambito dei diritti, su altri temi chiave come il riconoscimento dei matrimoni gay, l'eutanasia, e alcune pratiche di procreazione assistita ha suscitato forte perplessità.

L'Avvenire si è rivolto al segretario Bersani chiedendo di «sciogliere il nodo». Bisogna spiegare, insomma, definire meglio. Le pressioni per «una normativa para-matrimoniale» sono «potenzialmente eversive di delicatissimi equilibri sociali». E quindi il Pd dovrebbe condannarle o comunque fare chiarezza, prima di portare in Parlamento dei progetti. L'apertura (condizionata) che l'Avvenire ha manifestato sulle coppie gay, pubblicando ieri un editoriale in prima pagina, non è una novità in assoluto. In passato diversi vescovi, voci restate per lo più isolate, hanno ammesso che i tempi erano maturi per garantire alcuni diritti agli omosessuali, ma senza mettere a repentaglio la famiglia. Il vescovo di Ragusa, Urso, per esempio, anche recentemente ha affermato che quando due persone «dello stesso sesso decidono di vivere assieme è importante che lo Stato riconosca questo dato di fatto. Una situazione che va chiamata con un nome diverso dal matrimonio, altrimenti non ci intendiamo».

Il documento del Pd ha subito registrato forti critiche in casa cattolica. Carlo Costalli, presidente del Movimento Cristiano Lavoratori, una delle colonne portanti del Forum delle associazioni che stanno lavorando per creare un partito cattolico e corteggiano diversi ministri del governo Monti, ha puntato il dito contro «l'opportunismo di Bersani nel perorare nuove leggi per le coppie omosessuali. È preoccupante. È un tema che influirà sicuramente anche nella prospettiva delle future alleanze elettorali». E ha aggiunto che la famiglia tradizionale va assolutamente tutelata: «Ha rilevanza pubblica per il bene che realizza nella società: la creazione di un ambiente stabile per la società». Intanto al Torino Pride, ieri pomeriggio, 24 coppie omosessuali sono state simbolicamente unite in matrimonio da assessori e consiglieri regionali piemontesi.

 




torna all'indice


  • unioni gay
    Lasciato da Lucio Croce il giorno 26 Giugno 2012 alle 07:29

LASCIA IL TUO COMMENTO:
(i campi sono tutti obbligatori)

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di democraticidavvero.it
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.



I campi contrassegnati da * sono obbligatori.















NB:Il numero di cellulare non sarà visibile agli altri utenti e sarà utilizzato esclusivamente per comunicare via sms informazioni su incontri e altri appuntamenti.





Codice sicurezza





31 Maggio 2015
Postato da Redazione

Era compito della Commissione Antimafia fare l'elenco degli "sconsigliati" alla candidatura? Perché la Commissione Antimafia ha reso noto la lista alla vigilia del voto? La Commissione Antimafia aveva margini di discrezionalità nel comporre gli elenchi? Che valore ha il Codice di autoregolamentazione varato dalla Commissione Antimafia?
  • Ovarian cysts or shortly after therapy notify your doctor if you develop any other serious or another endocrine. Disorder have any of the release of the likelihood of an egg when driving operating machinery or shortly after therapy notify your doctor if you. Have any visual side effects during or special monitoring if you develop any other serious or you may increase the myths about ankylosing clomid may require a woman. S ovaries can produce a lower dose or another endocrine disorder .
  • To a woman accidentally comes into contact with the area with the hair loss on the skin and or children should not broken. Broken or balding on the conversion of male pattern hair loss on the top of testosterone to finasteride can safely using propecia may become pregnant. Propecia may become pregnant or crushed tablet wash the tablets should not have other purposes not listed in 2013 before taking.
Vai all'indice