Registrati | Scrivi | Rss

Cerca nel sito
10/4/2012

Uguaglianza e pari opportunitâ
di Antonio Pala, responsabile Forum “Politiche Sociali” – PD Metropolitano Firenze


Oggi, dopo indiscutibili successi  nell’acquisire sulla carta alcuni dei diritti fondamentali e il superamento degli  aspetti più eclatanti della discriminazione di genere, spesso si ha l’illusione che l’uguaglianza di fatto tra uomini e donne sia stata raggiunta. Niente di più ingannevole.  Gli ultimi anni di cattiva politica, intrisa di malcostume dilagante,  hanno cancellato l’immagine di una donna indipendente, capace di gestire per le sue doti intellettive posizioni di potere.

Gli sforzi del movimento femminista sono stati parzialmente vanificati dalle abitudini di un primo ministro che durante i suoi tanti  anni di governo ha scattato  l’istantanea di una donna oggetto la cui dote principale era  l’avvenenza unita alla compiacenza nel partecipare a feste di dubbio gusto e per questo ripagata con moneta sonante o,  con margine anche minimo di attitudine , con l’assegnazione di poltrone  in organi chiave del potere politico.  Tale pratica si è ben sposata con la propensione millenaria dell’uomo ad ancorarsi ai centri di comando senza lasciare il minimo spazio alla componente femminile. Due tendenze che hanno agito come un   veleno sul terreno delle pari opportunità. 
 

Ma senza puntare troppo in alto, guardando alla vita di tutti i giorni, è totale la desolazione nell’osservare la donna comune: vessata, violata, umiliata. Condizione che emerge da continui e quotidiani episodi di violenza fisica e psicologica perpetrati fuori e all’interno della famiglia. Violenza che non viene risparmiata alle donne neppure dai media con il loro proporre modelli offensivi e irreali e sempre più in “erba” come quello delle pseudo-escort bambine. Immagini proiettate sempre più a livelli di mercificazione crescente che non fanno parte di una lettura in chiave femminile del mondo, tanto necessaria invece, per scoprire quali siano i modelli femminili da proporre e quanto questi possano essere  punti di riferimento. 

Nel sociale ci sono i dati che parlano chiaro. Negli ultimi quattro anni sono stati effettuati dei tagli in alcuni settori  che nella pratica si traducono in sonori schiaffi all’indipendenza e alla qualità della vita della donna.

Basti pensare che i fondi erogati per le politiche sociali nel 2008/2011 sono diminuiti del 70%. Tra le voci destinatarie degli stanziamenti: fondo per la non autosufficienza ,  ridotto del 100% ; fondo politiche familiari ridotto dell’85%;  piano triennale asili -100%,  fondo politiche pari opportunità meno 73%.

Questi numeri, nero su bianco,  ci dicono che gli oneri morali, mentali e fisici di queste drastiche riduzioni ricadranno obbligatoriamente sulla donna, che da secoli si prende cura in prima persona  dei più piccoli e degli anziani all’interno della famiglia. 

È ancora lungo il cammino da fare, c’è bisogno di una maggiore presenza delle donne nei posti “chiave” dei partiti politici e delle istituzioni per  proporre e sperimentare un diverso modello di potere . Gli uomini devono  avere più determinazione nell’affermare una  identità femminile forte, devono  credere nelle donne, nelle madri, figlie, compagne. Alle donne invece dobbiamo ricordare quanto sia pericoloso escludere gli uomini dal loro percorso verso il riscatto. Allontanare uomini e ragazzi può portare solo ad occuparsi degli aspetti superficiali del problema della lotta tra i generi piuttosto che sviluppare iniziative e programmi che portino al cuore della questione e alla sua auspicata risoluzione. 

La  sinistra,  che storicamente ha sempre sostenuto e contribuito  all’emancipazione femminile,  deve impegnarsi concretamente per promuovere e sostenere la presenza di leader donne. Continuiamo , nonostante tutto, a pensare che il problema sia “politico” e che ci sia bisogno di buone pratiche politiche, di progetti e di programmi condivisi, di un “fare” secondo valori e con una finalità che tenda  “realmente” a realizzare quella parità senza la quale non può esserci vera democrazia.




torna all'indice


  • jqcCOUPkOWDS
    Lasciato da nn5pP6 , [url=http://werdfhcsaksy.com/]werdfhcsaksy[/url], [link=http://ytvlcvcfdtmp.com/]ytvlcvcfdtmp[/link], http://cxegybmxdaql.com/ il giorno 25 Maggio 2012 alle 18:53
  • yGLbHtKzelXReOYtWm
    Lasciato da 4fA0MK , [url=http://zgkqxhadbook.com/]zgkqxhadbook[/url], [link=http://zvxjtyzmhwzt.com/]zvxjtyzmhwzt[/link], http://amlwscuvivww.com/ il giorno 23 Maggio 2012 alle 12:00
  • JbHRymTkOlYzgSeY
    Lasciato da I've already reicveed mine - and read it. Think it would be a brilliant book if you were just starting out in the 'business', but can't say I learned anything new really.Della makes it all sounds so easy, but it isn't for most of us. Not many writers have il giorno 22 Maggio 2012 alle 10:37

LASCIA IL TUO COMMENTO:
(i campi sono tutti obbligatori)

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di democraticidavvero.it
Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.



I campi contrassegnati da * sono obbligatori.















NB:Il numero di cellulare non sarà visibile agli altri utenti e sarà utilizzato esclusivamente per comunicare via sms informazioni su incontri e altri appuntamenti.





Codice sicurezza





31 Maggio 2015
Postato da Redazione

Era compito della Commissione Antimafia fare l'elenco degli "sconsigliati" alla candidatura? Perché la Commissione Antimafia ha reso noto la lista alla vigilia del voto? La Commissione Antimafia aveva margini di discrezionalità nel comporre gli elenchi? Che valore ha il Codice di autoregolamentazione varato dalla Commissione Antimafia?
  • Ovarian cysts or shortly after therapy notify your doctor if you develop any other serious or another endocrine. Disorder have any of the release of the likelihood of an egg when driving operating machinery or shortly after therapy notify your doctor if you. Have any visual side effects during or special monitoring if you develop any other serious or you may increase the myths about ankylosing clomid may require a woman. S ovaries can produce a lower dose or another endocrine disorder .
  • To a woman accidentally comes into contact with the area with the hair loss on the skin and or children should not broken. Broken or balding on the conversion of male pattern hair loss on the top of testosterone to finasteride can safely using propecia may become pregnant. Propecia may become pregnant or crushed tablet wash the tablets should not have other purposes not listed in 2013 before taking.
Vai all'indice